Cisti laterale del collo
Tipico aspetto di una cisti mediana del collo
Le cisti e le fistole congenite sono delle lesioni benigne che possono interessare la regione centrale o laterale del collo. Sebbene abbiano origini comuni, fistole e cisti si manifestano in maniera diversa.
Cisti e fistole del collo in base alla loro origine e posizione vengono suddivise in due gruppi:
  • Cisti e fistole mediane
  • Cisti e fistole laterali

entrambe derivate da tessuti embrionari, cioè tessuti presenti nell’embrione durante la gravidanza, che dovrebbero scomparire prima della nascita. La loro persistenza dopo il parto è all’origine della comparsa di cisti e fistole.

Come è fatta una cisti?

Le cisti sono costituite da un involucro fibroso pieno di un liquido, la cui consistenza varia da molto fluido a densissimo, quasi cremoso. La combinazione di tali aspetti (involucro fibroso + contenuto liquido) rende le cisti ben riconoscibili all’esame ecografico e TAC, consentendo di differenziarle da altri tipi di neoformazioni.

Come è fatta una fistola?

Si tratta di un cordone di tessuto vuoto al suo interno, che forma una sorta di “tubicino” che mette in comunicazione strutture interne del collo con la cute. Le fistole mediane giungono dalla pelle del collo fino alla base della lingua, le fistole laterali fino al polo tonsillare inferiore.

La clinica

Le cisti si manifestano come una tumefazione che spesso compare improvvisamente nell’arco di 1-2 giorni, di consistenza teso-elastica, le cui dimensioni variano da quelle di una noce fino ad un mandarino. La rapida insorgenza della cisti crea sempre allarme nel paziente. Normalmente la lesione non è dolente e non causa disturbi funzionali. A volte la cisti può infettarsi e diventare molto gonfia e dolente richiedendo un trattamento in regime di urgenza. Mentre le cisti, come abbiamo appena detto, insorgono improvvise ed inattese in un qualsiasi momento della vita, le fistole sono presenti sin dalla nascita. Il bambino presenta un piccolo foro sulla pelle del collo, dal quale fuoriesce di tanto in tanto una fastidiosa secrezione muco-purulenta. Il dolore è raro.

Le cisti e fistole mediane

cisti mediana collo
Cisti mediana collo

Si tratta di lesioni derivate da residui di una struttura definita dotto tireoglosso, un cordone fibroso che, nell’embrione, congiunge la base della lingua con la ghiandola tiroide. Come dice il nome, le cisti mediane compaiono sempre lungo la linea mediana del collo, nel tratto compreso tra la tiroide e l’osso ioide. Prima di asportare una cisti mediana occorre verificare ecograficamente la situazione della tiroide poiché, a volte, l’unico tessuto tiroideo di cui dispone il paziente è localizzato nella cisti o in sua prossimità.

Le laterali

Sono causate da residui di strutture embrionarie definite archi branchiali; possono essere localizzate in qualsiasi zona tra l’angolo dell’orecchio e la clavicola. Le fistole si estendono in alto fino a raggiungere il polo inferiore della tonsilla.

Il trattamento

Cisti e fistole vengono asportate con un intervento chirurgico definito cervicotomia. Nel caso delle cisti e fistole mediali è indispensabile spingersi fino alla base della lingua ed asportare la porzione centrale dell’osso ioide (l’osso della lingua). In caso contrario è molto probabile la comparsa di recidive. L’intervento per l’asportazione di cisti laterali deve essere eseguito con molta perizia, poiché tali lesioni sono sempre appoggiate ad importanti e delicate strutture del collo (vena giugulare interna, arterie carotidi, nervo vago). In genere l’intervento non è doloroso e richiede una degenza di 3-4 giorni.

Chiudi
it_ITItalian
it_ITItalian