Coronavirus: Aggiornamento del 21 marzo

Il Covid 19 è un virus nuovo, che stiamo imparando a conoscere da poche settimane, per cui ogni indizio può essere molto importante.

In questi giorni, sto ricevendo crescenti segnalazioni di pazienti, per il resto privi di sintomatologia, il cui unico disturbo è rappresentato da un’improvvisa perdita totale del gusto e dell’olfatto.

Un’osservazione simile è stata fatta da altri colleghi ORL italiani e tedeschi, nonché dal virologo tedesco Streek che segue il più grosso focolaio in Nordrhein-Westfalen (Germania).

Sintomi simili possono essere presenti in altre virosi respiratorie invernali. Tuttavia, al momento, sembra esserci una strana coincidenza tra l’incremento dei pazienti che segnalano questa tipologia di disturbi e l’avanzare dell’ epidemia.

La perdita improvvisa del gusto e dell’olfatto potrebbe essere un sintomo in grado di aiutarci ad identificare persone sane, ma portatrici del virus:  i cosiddetti “portatori sani“.

Vorrei quindi sensibilizzare tutti i lettori riguardo questo tipo di disturbo; sarebbe interessante che ognuno chieda ai propri congiunti, amici o collaboratori.

Invito chi avesse riscontri positivi a contattare il proprio medico di famiglia facendo riferimento a questo post.

Sottolineo che la perdita del gusto e dell’olfatto non significa automaticamente essere infetti, però potrebbe essere un campanello d’allarme.

Tuttavia è assolutamente inutile, oltre che pericoloso, presentarsi solo con questa sintomatologia ai centri di triage.

In assenza di febbre, tosse ed affaticamento respiratorio il tampone non verrà comunque eseguito.

Il nostro scopo al momento è cercare segni precoci dell’infezione in soggetti asintomatici per imparare ad identificare i portatori sani.