S.O.S. mononucleosi

s.o.s. epidemia mononucleosiSegnalo che è in corso, oltre l’epidemia influenzale, un’epidemia di mononucleosi infettiva. In particolare è bene pensarci in caso di forme atipiche di tonsilliti resistenti ai trattamenti antibiotici, con compromissione dello stato generale e gonfiore delle ghiandole linfatiche. In tali casi è opportuno consultare il medico curante o lo specialista ed eseguire una serie di esami ematologici che possono confermare la diagnosi.

Nei casi positivi sarà poi importante modificare la terapia, informare i giovani pazienti del tipo di problema, spiegando che si tratta di una patologia di lunga durata, con compromissione del fegato e della milza, per cui occorre seguire un attento regime alimentare ed evitare attività fisiche pericolose che possano portare a traumi addominali per il pericolo di lesioni degli organi malati.

La mononucleosi va sempre curata con attenzione per evitare l’evoluzione in forme più gravi. Consiglio di consultare l’apposita pagina sul tema per avere un panorama completo sulla patologia.

Chiudi
it_ITItalian
it_ITItalian