Reazioni incrociate fra pollini e alimenti

Si tratta di un fenomeno immunologico basato sull’esistenza di somiglianze a livello antigenico tra alcuni pollini ed alcuni alimenti. Per tale motivo può accadere che un paziente allergico verso un determinato polline, assumendo una pietanza che contiene un antigene che “incrocia” possa avere gravi reazioni. Ad esempio gli allergici alle graminacee possono avere reazioni avverse mangiando il kiwi!
  • Chi sa di essere allergico e dovesse notare disturbi dopo avere mangiato qualcuno degli alimenti indicati è opportuno che lo indichi al medico.
  • Chi non è allergico (o non sa di esserlo!) e, dopo avere mangiato uno degli alimenti indicati dovesse notare ripetutamente le reazioni avverse, deve segnalarlo allo scopo di programmare un test di controllo.

Possibili reazioni avverse

  • Disturbi digestivi: nausea, dolori addominali
  • Disturbi cutanei: prurito ed eruzioni
  • Disturbi respiratori: tosse, difficoltà respiratoria, ostruzione nasale con prurito

Incroci tra pollini e alimenti

Di seguito la lista aggiornata degli allergeni cross reattivi. Consiglio di utilizzarla per evitare brutte sorprese.
Per scaricare il modulo con le principali allergie crociate cliccare qui.

cibi da evitare

Graminacee
Frumento, pomodoro, kiwi, agrumi, melone, anguria, pesca ciliegia, albicocca, prugna, mandorla
Parietaria
Basilico, ortica, melone, ciliegia, gelso
Artemisia e ambrosia
Cicoria, tarassaco, camomilla, banana, castagna, sedano, prezzemolo, carota, finocchio, olio di girasole, margarina, miele
Betulla e ontano
Mela, pera, nespola, pesca, ciliegia, albicocca, prugna, mandorla, frutta secca, lampone, fragola, kiwi, sedano, prezzemolo, carota, finocchio

Chiudi
it_ITItalian
it_ITItalian