Le riattivazioni virali, un concreto pericolo per la nostra salute

riattivazioni viraliLa minaccia alla nostra salute rappresentata dall’aggressione dei germi patogeni è un concetto ben noto e chiaro a tutti.

Abbiamo imparato che il nostro sistema immunitario é in grado di difenderci da virus, batteri, parassiti e funghi. Anche dopo un periodo più o meno lungo di malattia, il nostro organismo è in grado di debellare l’agente patogeno e guarire.

Negli ultimi anni tuttavia è diventata sempre più evidente una realtà diversa, quella delle cosiddette “riattivazioni virali”.

Esistono infatti virus che, dopo averci attaccato, si insediano all’interno del nostro organismo.

Questi virus diventano parassiti “invisibili” al sistema immunitario e sono in grado di riattivarsi improvvisamente in qualsiasi momento della vita, causando patologie anche molto gravi.

I più temuti virus di questa categoria fanno parte della famiglia dei virus erpetici.Si tratta del virus dell’herpes Simplex, del virus della varicella / herpes zoster, del virus di Epstein–Barr e del citomegalovirus.

I più noti fenomeni di riattivazione virale in realtà sono sotto gli occhi di tutti.

Basti pensare alle riattivazioni dell’herpes Simplex con le ricadute, a volte molto frequenti, caratterizzate dalla comparsa di lesioni ulcerose all’angolo della bocca o a livello genitale oppure al ripresentarsi dell’herpes zoster in età adulta sotto la forma del cosiddetto “Fuoco di Sant’Antonio”.

Recenti studi mostrano che la realtà delle riattivazioni virali è molto complessa ed è in grado di spiegarci la genesi di numerose patologie che apparivano finora incomprensibili.

Chiudi il menu
it_ITItalian
it_ITItalian